FOCUS ON

Pagine

4.9.17

L'ATELIER DEI MIRACOLI [Recensione]

Ciao miei carissimi palloncini oggi si torna a parlare di libri, una recensione di un libro che avevo in TBR (To-Be-Read per i neofiti^^) da una vitaaaaaaaa..

Finalmente ho trovato il tempo per leggerlo e come sospettavo mi è piaciuto molto!!

L'ATELIER DEI MIRACIOLI
di Valerie Tong Coung

Salani | 2014 | Narrativa | 213p | 12,90€



Ci sono momenti, nella vita di una persona, in cui sembra che nulla vada come deve andare. Eppure anche in questi momenti rimane, sottile come un velo, un'insopprimibile voglia di felicità, la sensazione di avere comunque il diritto a una porzione di serenità, la speranza lieve ma tenace di trovare, là fuori, qualcuno che possa aiutarti. Così accade anche ai protagonisti di questo romanzo, due donne e un uomo sull'orlo di un baratro, ai quali un incontro fortuito sembra aprire uno squarcio nel buio... E vero, la salvezza può arrivare nelle maniere e dalle persone più impensate, e il confronto con i propri fantasmi e con lo spregiudicato Jean, che aiuta le persone uscite dalle crisi a reinserirsi nella società nel suo atelier dei miracoli, potrà aiutare Mariette, Millie e Mike a risollevarsi. Ma quanto si mescolano, nella vita reale, il Bene e il Male? Dov'è il confine? Chi non ha mai incontrato una persona che l'aiuta ma, al tempo stesso, lo manipola? Un romanzo sulla complessità dei rapporti umani, sull'altruismo disinteressato, ma anche su ciò che ciascuno di noi possiede, e che appare quando la vita prende una direzione inaspettata.

Mi ero imbattuta in questo libro un giorno in libreria, mi avevano colpito i colori e il titolo, L'atelier dei miracoli, non ero riuscita a rimetterlo in scaffale. Purtroppo però, appena arrivata a casa l'avevo messo nello scaffale dei libri da leggere e un tra un libro e l'altro che leggevo l'avevo dimenticato lì. Che brutta lettrice che sono, perchè lo sapevo, me lo sentivo che questo libro era magico e dovevo leggerlo subito.

La storia si sviluppa seguendo le vicende dei tre personaggi, Millie, Mike e Mariette, tre persone che hanno toccato il fondo della propria esistenza. Non hanno prospettive di felicità nella loro futuro e tutti e tre sembrano condannati a vivere succubi della società e degli errori commessi. Ma arriva Jean, il proprietario dell'Atelier dei miracoli, una casa di accoglienza e aiuto; qui le loro vite subiranno una drastica svolta.

I personaggi sono tratteggiati in modo magistrale, unici, veri, l'autrice riesce a farci vivere le loro paure ma anche le loro gioie. Mi è mancato forse un maggior legame con i personaggi, una sorta di empatia che mi avrebbe fatto vivere la lettura sicuramente con più trasporto.
È comunque un libro coinvolgente, scritto in modo chiaro e diretto; strutturato con i diversi punti di vista dei personaggi, una successione di eventi che fa letteralmente divorare la lettura di questo libro. Non riuscivo a smettere di leggere e in due notti e un giorno l'ho finito, volevo scoprire tutti i dettagli di questa storia molto particolare.
L'epilogo della storia mi ha lasciato letteralmente con la bocca spalancata, mi ha sorpreso perché non me lo aspettavo minimamente. Originalità è la parola chiave di questo libro.

"L'intenzione è quella estrema volontà di vivere nel senso più forte del termine. Vivere nella piena coscienza di ogni istante, di ogni elemento che ci circonda o ci governa, ma anche vivere nella piena fiducia, fiducia nell'avvenire, negli altri, nella possibilità di essere felici."

Un libro che parla di felicità e di rinascita. Un libro che parla delle diversità, ci fa riflettere su quanto siamo disposti per rimetterci veramente in piedi e sul fatto che il primo vero aiuto per rinascere deve venire da dentro. È un libro che ci insegna a superare le apparenze e porgere la mano a tutti, anche a quelli che non la vogliono per paura di essere feriti, derisi o semplicemente orgogliosi di accettare la difficoltà.

Se non credi nel destino allora devi leggere questo libro perché ti ricrederai!!!
Lo conoscevate questo libro o l'autrice?? Fatemi sapere cosa ne pensate e se lo leggerete??

Giudizio: 4/5
★★★★
io scelgo di vedere il bicchiere mezzo pieno

2 commenti:

Copyright © PALLE DI NEVE DI CO
Template by: La Creative Room