Pagine

10.4.17

STORIE DELLA BUONANOTTE PER BAMBINE RIBELLI [Recensione]

Ciao miei carissimi lettori, oggi torno online con una recensione letteraria, un libro-nonlibro che mi ha incantato, stupito e spinto a credere in me, nelle mie forze e nelle mie idee.

STORIE DELLA BUONANOTTE
PER BAMBINE RIBELLI

di Elena Ravioli e Francesca Cavallo

Mondadori | Febbraio 2017 | Racconti | 211p 19€



C'era una volta... una principessa? Macché! C'era una volta una bambina che voleva andare su Marte. Ce n'era un'altra che diventò la più forte tennista al mondo e un'altra ancora che scoprì la metamorfosi delle farfalle.
Da Serena Williams a Malala Yousafzai, da Rita Levi Montalcini a Frida Kahlo, da Margherita Hack a Michelle Obama, sono 100 le donne raccontate in queste pagine e ritratte da 60 illustratrici provenienti da tutto il mondo. Scienziate, pittrici, astronaute, sollevatrici di pesi, musiciste, giudici,chef... esempi di coraggio, determinazione e generosità per chiunque voglia realizzare i propri sogni.

Questo è uno di quei libri che rientra a pieno nei 100 libri da avere in casa, da regalare, da portare ovunque e leggere a chiunque.
Se l'anno scorso ero entrata in fissa con Lo strano viaggio di un oggetto smarrito, quest'anno ho trovato un nuovo amore, ed è questo bellissimo libro.
È un capolavoro, io non ho altre parole.

Appena uscito in libreria, l'avrò sfogliato mille volte, incantata dalle illustratrici di queste 100 eroine, dalle citazioni che ci hanno lasciato, mi ero innamorata, e dopo qualche settimana non ho più resistiti ed eccolo lì nella mia libreria.
Questo per dirvi che appena lo prenderete in mano, sfoglierete le prime pagine, non saprete più resistergli, è una calamita di libro!!!
È composto da queste 100 storie, elencate in ordine alfabetico, di queste donne, bambine, ragazze, che hanno seguito il loro istinto, le loro idee, andando contro al preconcetto che solo i maschi possono..

Beh queste 100 donne ci fanno capire che non solo i maschi possono, ma anche, e soprattutto, le donne possono fare, dire, guidare, urlare al mondo che ci sono anche loro, che non siamo la minoranza da difendere, nei migliori dei casi, o da sottomettere, nei peggiori.
Tra tutte le storie presenti quelle che più mi hanno colpito sono quella di Alicia Alonso, una ballerina cita che è riuscita a realizzare il suo sogno ovvero ballare, mi ha colpito molto perché non la conoscevo e sono andata a cercarla su Google.
Perchè è questo quello che ti spinge a fare questo libro, conosci una storia che ti ispira in qualche modo un coraggio o forza, la cerchi, la fai tua, la porti nella tua vita come monito per tutti i tuoi momenti negativi.

Un'altra storia che non ho potuto non amare è quella di Ashley Fiolek, una motociclista sorda, lei già la conoscevo, ma leggere questo breve estratto della sua vita mi ha fatto capire che se ami una cosa, alla fine diventi quella cosa.
Questo forse vuol dire che io diventerò un barattolo di Nutella o un libro ?!?
Scherzi a parte, lei è una motocrossista allucinante, però io sono di parte, che amo le moto e soprattutto tutte le pilotasse donne!!
Una storia che mi ha fatto riflettere, sopratutto sulla mia infanzia, è quella di Brenda Chapman, lei è una disegnatrice con dei bei capelli rossi, lei credeva che le bambine dovessero avere delle eroine disegnate, pensate, da donne, perché molte principesse della Disney sono frutto di menti maschili. Per quanto io amo Cenerentola, mi rendo conto che, cavolo, tutte queste principesse che ci propinavano, che aspettavano il principe azzurro, erano un chiaro indirizzo a come avremmo dovuto affrontare la vita, aspettare tutte il nostro principe azzurro.
Bleahhhh mi sta già venendo l'orticaria, eheh ma diciamo che questa magnifica disegnatrice con Ribelle ci ha dato una nuova principessa Disney che tutte le bambine possono prendere come esempio.

L'ultima storia che mi ero segnata è quella di Rita Levi Montalcini, lei è forse una delle mie eroine preferite, se così si può dire. Ho scritto anche una tesina su di lei, ho seguito moltissimo i suoi studi, la sua vita, lei è senza dubbio un esempio di coraggio e forza. Soprattutto, non temete i momenti difficili. Il meglio viene da lì.

Che altro dire, io l'ho letto in una serata, ma ogni tanto me lo prendo dalla libreria, lo sfoglio, mi leggo quella storia, mi sento parte di questo mondo femminile che in questo millennio sta finalmente e con fatica uscendo allo scoperto.

PS: è un libro per bambine, ma anche e soprattutto per bambini, per ragazzi, per uomini, perché loro sono i nostri diretti interessati, loro devono accettare che non siamo più indifese e da relegare in un angolo. Consiglio a tutti di leggerlo, assolutamente, e di regalarlo.

★★★★★
sii te stessa, sempre.

2 commenti:

  1. Ho sfogliato questo libro ieri in libreria, la tentazione di prenderlo era tanta, spero di farlo presto **

    RispondiElimina

Copyright © PALLE DI NEVE DI CO
Template by: La Creative Room