FOCUS ON

Pagine

23.1.17

Recensione SOLO L'AMORE | Self Day

Ciao miei carissimi, iniziamo la settimana con una nuova recensione, ma prima piccolo appunto per la programmazione di questa settimana. Visto che sono in piena fase recupero Parigi, pre nuovo semestre sono sommersa dalle cose da fare, quindi...
Oggi, lunedì, avrete una bella recensione di un'autrice self, martedì ritorno con il Teaser Tuesday, perché il libro che sto leggendo merita tutto lo spazio possibile e inimmaginabile^^, mercoledì c'è il post dedicato alla maratona HP, tutti quelli che vogliono partecipare ai vari giveaway devono commentare questo post (avranno 3 punti!!), giovedì recensione di un libro che è molto rosa ma che non è proprio rosa (vi sto confondendo eheheh) venerdì recensione film con assegnazione popcorn preferito :P
Si ho invertito un po' di cose ma capitemi :) Ora possiamo passare alla recensione di oggi, un libro che mi ha stupito, tantissimo!!

SOLO L'AMORE
di Francesca Lesnoni
★★★★ chi l'ha detto che a 50 anni non si può capire cos'è la Vita
∆ Self | ∆ 25 Gennaio 2016 | ∆ Narrativa | ∆ 155p 2,99€ | Amazon

TRAMA:
Lucia è scomparsa... nessuno sa che fine abbia fatto la dolce sorella di Carlo, unico indizio un biglietto: 
"Non preoccupatevi, sto bene. Vado dove ho sempre desiderato essere, da che ho memoria..." 
Nessuno però si preoccupa realmente della sparizione di Lucia tranne Pier che, innamorato da sempre di lei, decide di prendersi un anno sabbatico per dedicarsi alla misteriosa ricerca. 
Per sua fortuna Pier potrà contare sull'aiuto di alcune persone, come i signori Dardi, due amabili vecchietti, che gli consegneranno dei bigliettini scritti da Lucia; o Luigi, un sapiente tappezziere con la passione per la lettura, che lo aiuterà a mettere ordine nei suoi taccuini pieni di appunti e divagazioni; o l’amatissimo padre che, al momento opportuno, saprà cogliere una traccia importante… 
Ma, prima di trovare Lucia, Pier dovrà confrontarsi con una diversa percezione di sé e degli altri, rivisitare la propria vita, comprendere qual è il suo vero sogno... 
Grazie al suo intelligente umorismo e piccoli colpi di scena, Pier si ritroverà su un aereo diretto a Parigi. 
Sarà lì che finalmente rincontrerà Lucia? 


LO CONSIGLIO?!
Decisamente si.
Quando l'autrice mi ha contattato, ho letto la trama e mi ha incuriosito molto ma non avevo grandi aspettative, invece è stata una bellissima sorpresa.
La storia è originale, ben scritta, emozionante e coinvolgente, i personaggi sono tutti fuori dall'ordinario.
Il protagonista, ultra cinquantenne, che si mette a cercare la donna della sua vita, quell'amore giovanile che ha sempre sepolto per non affrontarlo, ma che invece di trovarla ritrova se stesso, quel suo vero io, riacquista la voglia di vivere con il bicchiere mezzo pieno.
Inizialmente storcevo il naso perché la storia si perdeva in molte divagazioni, poi ho capito, la vera storia erano le divagazioni, i passaggi mentali che il protagonista Pier faceva, scrutando il mondo e se stesso, sempre con una prospettiva nuova.
È un libro veramente bello, mi ha stupito molto lo stile con cui è scritto, l'autrice ha proprio un bellissimo modo di raccontarci le emozioni, la vita che tutti viviamo.
Oltre a Pier, il protagonista, abbiamo un ventaglio di personaggi secondari che sono tutti ben evidenziati, con il loro carattere e ruolo all'interno della storia.
Mi ha colpito molto la figura del padre di Pier, un uomo malato, un uomo che a causa della sua malattia si ritrova a vivere in casa e ad osservare il passaggio delle formiche o gli uccelli che volano a salutarlo, mi ha fatto sentire piccola piccola, incapace di vedere la bellezza delle cose.
E questo libro è tutto così, il percorso di Pier è il percorso di noi lettori, le sue nuove verità, diventano le nostre. Cerchiamo di comprendere le decisioni di Lucia e di vivere la vita con gli occhi suoi come riesce a farlo Pier.
La cornice romana è magnifica, i dettagli sono veramente molto curati, le coincidenze per me non esistono, è solo un gran disegno del Destino che ci porta a vivere determinate cose, e in questo libro si vede come Pier prima si doveva perdere nella sua vita per poi ritrovarsi ritrovando Lucia.
Poi se vi dico che ho finito di leggere questo libro proprio la settimana in cui mi trovavo a Parigi, come posso non credere al Destino!!?!
Leggetelo perché non ve ne pentirete e il messaggio che ci manda è veramente un messaggio positivo, ma niente di banale, è questa la forza di questo libro.
Fatemi sapere se vi ha incuriosito o se lo avete già letto!!
Co.

3 commenti:

  1. Bella recensione, Co :)
    Non conoscevo questo libro, ma lo metto subito in wish list perché ha decisamente catturato la mia curiosità!
    Credo che sia un romanzo del tutto originale, soprattutto per i personaggi e poi quando leggo "Parigi", la città del mio cuore, vengo subito attratta come una calamita.

    Altra New entry nella mia WL <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ti piacerà molto a me ha stregato.. è veramente molto originale e particolare..

      Elimina
  2. Mi ha incuriosito non poco, sicuramente lo leggerò...
    Mi piace già l'ambientazione, e poi non è la solita storiella, ma qualcosa di molto più profondo :)
    Ti farò sapere cosa ne penso!

    RispondiElimina

Copyright © PALLE DI NEVE DI CO
Template by: La Creative Room