Pagine

7.1.16

Recensione IL PICCOLO PRINCIPE - IO LEGGO

Ciao lettore.. oggi ti ripropongo una recensione che avevo scritto agli inizi e che probabilmente non aveva avuto molta visibilità e anche perchè a breve (appena sarò riuscita a sconfiggere la mia sfi***a e andrò al cinema) voglio pubblicare la recensione del film tratto da questo libro.. spero che gradirai e bhe cosa dire, è uno dei miei libri preferiti.. amo ogni parola di questo libro !!


Autore: Antoine de Saint-Exupery
Titolo: Il Piccolo Principe (Le Petit Prince)
Casa editrice: Tascabili Bompiani
Anno pubblicazione: 1943
Genere: Narrativa, Racconto
Pagine: 121 pagine
★★★★★ Ci sarà sempre un'altra opportunità..
Trama:
Un aviatore, l'io narrante, precipitato nel deserto del Sahara incontra un bambino che gli pone strane richieste. Durante la loro conoscenza il bambino inizia a raccontare la sua storia all'aviatore. Racconta che era il principe di un piccolo asteroide e che si prendeva cura di una rosa e dell'inizio del suo viaggio nel cosmo con gli stravaganti personaggi incontrati. Poi racconta del suo arrivo nella Terra, l'incontro con il serpente e la volpe. Durante una giornata di camminata il Piccolo Principe e l'aviatore, si fermano a riposare su una duna e osservano il cielo stellato. L'aviatore continua a camminare alla ricerca di acqua con il bambino in braccio e una volta trovata l'acqua entrambi la bevono con gioia. Il pilota allora ritorna a lavorare al suo aereo e la sera seguente vede il Piccolo Principe parlare con il serpente sul muretto del pozzo, proprio un anno dopo il suo arrivo sulla Terra, forse per ritornare sulla sua stella.

Lo consiglio ?!

Decisamente consigliato perchè “tutti i grandi sono stati bambini una volta, ma pochi di essi se ne ricordano.”

Io proprio per questo voglio che anche e soprattutto gli adulti si ricordino il tempo in cui fare amicizia con una “volpe” era meraviglioso, quando erano alla costante ricerca di se stessi.
Tutti noi abbiamo una “rosa” da cui fuggiamo ma alla quale siamo perennemente attaccati, oppure una volpe o un serpente o un piccolo principe che abbiamo incontrato durante la nostra vita, ma forse ce ne dimentichiamo, dimentichiamo cosa sono i veri valori e questa piccola grande opera riporta a galla tutte quelle verità che forse l'adulto medio finge di non ricordare.
Amo rileggerlo quando sono triste, quando ho bisogno di ritrovare il sorriso; ha un potere secondo me magico, indescrivibile..
Per questo te lo consiglio, riderai, chiederai di disegnare pecore e piangerai ma ritroverai quella spensieratezza che alcune volte serve nella vita attraverso l'avvolgente avventura del bambino coi capelli d'oro che lassù su una stella ride.
CO.

into the book ..
non c'e' da prendersela. I bambini devono essere indulgenti coi grandi. ... Perchè non mi piace che si legga il mio libro alla leggera. E' un grande dispiacere per me confidare questi ricordi. Sono già sei anni che il mio amico se ne è andato con la sua pecora e io cerco di descriverlo per non dimenticarlo. E' triste dimenticare un amico. ... Io sfortunatamente, non sapevo vedere la pecora attraverso le casse. Può darsi che io sia un pò come i grandi. Devo essere invecchiato.

17 commenti:

  1. Letto in seconda media per un laboratorio, piansi moltissimo alla fine. Più che la rosa, la volpe o l'essenziale invisibile agli occhi, ricorderò sempre l'ubriacone ed il suo dilemma. Al film darò una possibilità, prima o poi.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. io vado stasera domani se riesco pubblico anche la recensione del film così vedi se ti conviene dargli una possibilità.. ma io credo che ti convenga :)

      Elimina
  2. Uno dei miei libri preferiti. Lo adoro e credo che sia un libro che ad ogni lettura insegna qualcosa. Meraviglioso ed emozionante! Devo assolutamente correre a vedere il film. Tu l’hai visto?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. condivido in pieno quello che hai detto.. tutti lo dovrebbero leggere e RILEGGERE !!
      vado stasera !!!!! (sono solo leggermente emozionata/agitata/esaltata/impazzita ahahah)

      Elimina
  3. Ho letto questo libro per la prima volta che ero molto piccola, mi era piaciuto, ma è stato solo rileggendolo poco tempo fa che ho potuto apprezzare tutti i significati nascosti che si possono cogliere al di là della fiaba narrata. Anche io consiglio vivamente la lettura di questo capolavoro, soprattutto a coloro che desiderano ritrovare la spensieratezza, la spontaneità e l'innocenza che si tende a smarrire con la crescita.

    RispondiElimina
  4. E' un gioiellino da leggere da piccoli, rileggere da adulti e tenere sempre a portata di mano. I suoi messaggi riscaldano il cuore.

    RispondiElimina
  5. Lo adoroo!! *-*
    Io, però, non l'ho mai letto da piccola! :\

    RispondiElimina
    Risposte
    1. è stato uno dei primi libri che mi hanno comprato i miei genitori e infatti quella copia la tengo ben custodia a casa casa ahahah
      è troppo bello.

      Elimina
  6. Intramontabile. Ma io non l'ho mai letto! 😅

    RispondiElimina
    Risposte
    1. male, malissimooooo corri domani il libreria e comprarlo e leggilo, non si può vivere senza aver letto la storia del bimbo con i riccioli biondi e la sua rosa.

      Elimina
  7. insuperabile, indescrivibile, parte della mia infanzia <3

    RispondiElimina
  8. Come si può non amare questo libro. L'ho letto da piccola e di recente da adulta ed entrambe le volte mi ha conquistato tantissimo

    RispondiElimina

Copyright © PALLE DI NEVE DI CO
Template by: La Creative Room