Pagine

21.1.16

Recensione IL DIO DELLA COLPA - IO LEGGO

Ciao lettore finalemnte sono riuscita a pubblicare la recensione di questo libro... Ringrazio ancora LA PIEMME per avermi fatto questo bellissimo regalo !!

Autore: Michael Connelly
Titolo: Il dio della colpa (The Gods of Guilt)
Casa editrice: Edizioni Piemme
Anno pubblicazione: 2015
Genere: Thriller
Pagine: 415 cartaceo 19.90€ ebook 9.99€
Amazon - Piemme
★★★★ un thriller che appassiona anche i più scettici
Trama:
Mickey Haller è un uomo complicato, con una vita complicata. Deve fare i conti con un passato di eccessi, con una figlia che non vuole più saperne di lui e, più prosaicamente, con le necessità quotidiane, tra cui quella di guadagnare quel tanto che basta a mandare avanti il suo studio. È per questo che, quando riceve un messaggio sul cellulare mentre è in un’aula di tribunale, impegnato a difendere il suo cliente dall'accusa di aggressione, la sua attenzione viene immediatamente catturata. A mandarglielo è Lorna, la sua segretaria, e il testo è questo: «Chiamami subito. Si tratta di un 187». Il numero, che in California corrisponde al codice dell’omicidio, cattura immediatamente la sua attenzione. Occuparsi della difesa in un caso di omicidio significa guadagnare un bel mucchio di soldi e l’eventualità non lo lascia certo indifferente. Quando poi scopre che la vittima, una prostituta che pensava di aver rimesso sulla retta via, era già stata sua cliente, non ha più dubbi sull'opportunità di accettare l’incarico. A muoverlo però non è solo il bisogno di guadagnare, ma i fantasmi di un passato che gli si rivela diverso da come l’aveva vissuto e una sete di giustizia che nasconde un forte desiderio di redenzione personale. Ed è proprio il personaggio di Haller, l’avvocato fuori dagli schemi che prepara i processi dal sedile posteriore della sua Lincoln, un uomo pieno di difetti, ma forse proprio per questo decisamente autentico, a rendere così speciali i romanzi di cui è protagonista. Ancora una volta Michael Connelly riesce a creare un universo che supera i confini della narrativa di genere per avvicinarsi alla vera letteratura. {retro ed. "PIEMME"}

Lo consiglio ?!

Decisamente si, non credevo possibile che un thriller mi coinvolgesse così tanto ma è proprio il bello di questo libro, ti tiene con il fiato sospeso fino all'ultima pagina.
E' un romanzo ben studiato, la trama è originale e con colpi di scena ad effetto, i personaggi sono particolarmente inquadrati nei loro ruoli, lo stile è semplice e diretto, si riesce a comprendere tutti i passaggi giuridici senza troppi problemi, è un buon libro!!
Per quanto riguarda i personaggi: l'avvocato Haller è un uomo complesso che fin da subito ho amato, è il suo il punto di vista di tutto il romanzo e questo ci aiuta ad entrare in contatto con lui e a comprendere fino in fondo il suo ruolo di avvocato della difesa.
Tutti gli altri personaggi ruotano intorno a lui e al caso in questione: c'è Jennifer, una promettente avvocatessa che è il suo braccio destro; Cisco, l'investigatore; l'autista Earl che si scopre pedina utile nella sua scacchiera e infine Lorna, sua ex moglie e segretaria del suo studio legale, è il personaggio secondario che più mi ha colpito, è lo stratagemma letterario per spiegare in modo semplice a noi lettori le azioni giuridiche che l'avvocato Haller compie.
Gli altri personaggi rientrano nel quadro originale e complesso della trama che mano a mano che la difesa studia il suo piano si scoprono con i loro veri ruoli all'interno della vicenda.
L'unica nota negativa è stata la conclusione, mi è sembrata troppo frettolosa ma comunque porta a termine tutti i filoni narrativi; avrei preferito che l'autore si soffermasse di più sui vari epiloghi dei personaggi ma capisco che era più importante riportare le varie reazioni pubbliche e le chiusure dei casi aperti.
Ero molto scettica ma invece con semplicità e originalità mi ha coinvolto!!
Fammi sapere se lo hai letto cosa ne pensi, o se lo leggerai. Ah per finire vorrei lasciarti questa recensione scritta da Cristina del blog Leggere in silenzio, l'avevo trovata molto puntuale e mi era piaciuta particolarmente.

into the book ..
Tutti hanno una giuria, tutti hanno delle voci dentro di sé. Tra i miei giurati c'è Earl Briggs e anche Gloria Dayton. Sono seduti vicino a Katie e Sandy, a mia madre e a mio padre, e tra poco anche a David Siegel, l'Avvocato. Tutti insieme sono il mio della colpa, che mi accompagna nel mio procedere quotidiano. Ogni giorno, mi allontano dal mio tavolo di avvocato e mi avvicino ai loro scranni per presentare le ragioni della difesa.

Nessun commento:

Posta un commento

Copyright © PALLE DI NEVE DI CO
Template by: La Creative Room