Pagine

31.3.15

READ ALONG, IL PRIMO BACIO A PARIGI, QUARTA TAPPA, GIVEAWAY APERTO

Ciao lettore, ebbene si, siamo arrivati alla quarta e ultima tappa della read along ( qui trovi le varie tappe, degli altri blogger che hanno partecipato; Prima, Seconda, Terza)
Prima di iniziare ci tengo a ringraziare i blogger con cui ho organizzato la read along, è stato emozionante e divertente creare questo progetto tutti insieme, grazie di cuore a tutti !!!

Questo era il calendario delle tappe:
10 Marzo | Beira's Heart - Presentazione del romanzo e capitoli da 1 a 12.
17 Marzo | La Quinta essenza dei Libri - Dream cast, presentazione personaggi e capitoli da 13 a 24
24 Marzo | The Girl lost in books - Trova la citazione e capitoli da 25 a 36
31 Marzo | Palle di neve di Co. - Giveaway e capitoli finale da 37 a 47

Allora parliamo dei capitoli 37- 47 (ci sarà dello Spoiler, non troppo ma si prevede che chi legge questo post abbia letto i capitoli quindi se non l'hai letto, ti conviene non leggere il post perchè spoilerizzo un bel po'!!!)
Riprendiamo dopo la lite tra Etienne e Anna, ancora amici, Anna inizia a conoscere meglio Dave e escono insieme. Un venerdì sera mentre tutto il gruppo, Anna, St Claire, Mer, Josh e Rashmi sono nel salottino del foyer, arriva ad Anna una mail della sua amica americana Bridgette. Nello stesso momento entra Dave e il suo gruppo di amici, sbronzi e lui invita Anna a salire in camera sua, lei accetta anche se poi dopo un tentativo del ragazzo di baciarla lei scappa via.. la serata finisce con un riavvicinamento tra Anna e St. Claire.
Arriva la primavera a Parigi, e rende la città ancora più incantevole; arriva la notizia che la madre di St. Claire sta bene e quindi i ragazzi decidono di festeggiare l'accaduto. Assistono per un po' ad una partita di Mer ma poi Anna e Etienne decidono di appartarsi in un altro luogo, e tra i due c'e' sempre più sintonia... ma purtroppo vengono scoperti da Mer che scappa via in lacrime e St. Claire la segue lasciando sola Anna. Ancora una volta Rashmi e Josh sono gli unici ad aiutare Anna. Rientrati, Anna decide di parlare con Mer che non la scusa per l'accaduto e anzi le dice che Etienne non sceglierà nessuna delle due! Anna è sconvolta per questo, va in bagno ma scoppia una lite furiosa con Amanda che avrà come conseguenza una punizione. Da questo momento inizia a girare delle voci contro Anna in tutto il foyer, Etienne la raggiunge in camera ma lei è troppo in collera con lui che non gli da il tempo di spiegarsi. Anna sente che tutti la stanno odiando e si ritrova sola come i primi giorni a Parigi. Girano voci sul conto di Anna, che sia andata con Dave, voci che arrivano anche ai suoi amici, ma per fortuna, dopo un chiarimento don Rashmi, Anna sa che i suoi amici non credono alla voci che girano su di lei. Durante un faccia a faccia con Dave, wuesto viene colpito da St. Claire, per difendere Anna, così anche Etienne è in punizione. Così i due si ritrovano nella stessa aula per la punizione e in una sorta di lite i due chiariscono i vari equivoci. Anna finalmente chiarisce con Mer, e cerca di chiarire anche con la sua amica americana. Anna in una delle ultime sere a Parigi va al cinema, da sola, e si imbatte in St. Claire e suo padre; i due litigavano sul futuro del ragazzo. Anna viene vista da St. Claire che si stava allontanando dal padre e insieme cercano di trovare una soluzione per far si che Etienne l'anno successivo frequenti il college che vuole lui non quello scelto dal padre.
Anna decide di ritornare a Notre-Dame e dopo una scala a chiocciola che non finiva più arriva a vedere tutta Parigi, ma non si era accorta che St. Claire la stava seguendo e anche con la sua paura dell'altezza è salito su Notre-Dame per lei.
Finalmente Etienne gli dice tutta la verità e Anna sbalordita finalmente lo bacia.
Sono felici, fidanzati e pensano al loro futuro rientro in America. Entrambi non saranno più soli, l'uno ha trovato la "casa" nell'altro.

Scusate se mi sono dilungata troppo, ho cercato di ridurre al minimo, ma gli ultimi dieci capitoli sono un insieme di eventi che non potevano essere ridotte a solo due frasi.. 
E' la prima volta che parlo così dettagliatamente di un libro e scusate se sono stata troppo prolissa... 



Bene detto questo parliamo del giveaway.... IL PREMIO (!!!!) *rullo di tamburi* è questo grazioso e semplice bracciale con il simbolo di Parigi.. ma eccovi delle piccole regole:
-commentare questo post descrivendo il libro con un aggettivo (e ovviamente motivato, voglio conoscere il vostro giudizio riguardo il libro)
-un solo commento a testa, ovviamente!
-può partecipare chiunque basta che sia Lettore fisso nel mio blog, e negli altri blog della read along [BEIRA'S HEARTLA QUINTESSENZA DEI LIBRITHE GIRL LOST IN BOOKS]
Queste sono le regole, il giveaway è aperto per una settimana, quindi martedì 7 Aprile lo chiuderò e assegnerò il premio al vincitore..
{il vincitore sarà chi ovviamente a seguito più attivamente la read along, commentando e condividendo sui social le varie tappe, e se ci sarà un testa a testa, decreterò il vincitore sulla base del mio gusto personale per le risposte !!}

Detto questo che aggiungere, il libro è stato travolgente, originale, incantevole e emozionante. Mi sono piaciute ogni singole sfumature [no di grigio] ma di Anna e dei vari rapporti che andava creando..
Bene Ora lascio la parola a voi, voglio sapere cosa ne pensate del finale del romanzo, e più in generale del libro !!   

1 commento:

  1. Ciao! È proprio vero: gli ultimi capitoli sono densissimi di eventi, ma io li ho letti tutti di un fiato perché ero un po' irritata con St.Clair e non potevo resistere. Ho apprezzato molto che St.Clair fosse affascinante e carismatico, ma non banalmente bello e impossibile. Mi è piaciuto che lui, come gli altri personaggi, avesse delle debolezze, anche se il fatto che tenesse il piede in due scarpe mi ha irritata: volevo che si sbloccasse. Ho adorato la scena di Notre-Dame perché superare la scala e l'altezza ha voluto dire molto.
    Anna è uno di quei personaggi femminili che apprezzo: coerente dall'inizio alla fine, con i suoi difetti, ma non banale. Bellissima sorpresa è stata, invece, Rashimi. :3
    Ho intuito che la storia di alcuni personaggi è destinata a proseguire e questo non mi dispiace, anche se non credo che mi tufferò subito nella lettura degli altri libri.

    È possibile che casa sia una persona e non un posto? *^*

    Aggiungo anche che ho trovato interessanti le lezioni di letteratura: ci sono spunti su cui noi amanti dei libri potremmo riflettere.

    Se dovessi usare un solo aggettivo per Il primo bacio a Parigi, sarebbe "dolce". Dolce, ma non stucchevole. Perché c'è dolcezza nella scoperta che Anna fa di Parigi, un po' guidata da St.Clair e un po' da sola, c'è dolcezza nell'amore tra i due protagonisti e non è un divorare adolescenziale del tempo e del sentimento, c'è dolcezza nel rispettivo prendersi le misure e nell'intreccio di amicizie.

    Vi ringrazio per questa read: è stata un'occasione per me e sono contenta di aver letto questo libro con voi, ripercorrendo i momenti più importanti in forme diverse, ma sempre interessanti ^^

    RispondiElimina

Copyright © PALLE DI NEVE DI CO
Template by: La Creative Room