Pagine

31.10.14

MARIA ANTONIETTA, FILM X TUTTI

Ciao lettore, oggi appuntamento 'FILM PER TUTTI', ma con una piccola modifica, infatti avevo detto che ad ottobre avrei parlato solo di commedie, oggi invece vi voglio parlare di questo film:
1- perchè a me è piaciuta la chiave comica-moderna con cui viene rappresentato
2- perchè l'ho visto nelle ultime due lezioni di sociologia e quindi la lettura critica del professore è molto interessante quindi vorrei, con le mie parole, fartela conoscere.
Quindi oggi si torna indietro nel tempo, alla Versailles della rivoluzione francese, con Maria Antonietta.

Titolo: Maria Antonietta (Marie Antoinette)
Regista: Sofia Coppola
Durata: 123 minuti
Attori principali: Kirsten Dunst, Marianne Faithfull, Jason Schwartzman, Rip Torn, Asia Argento
Genere: Drammatico, Storico
Distribuzione: Sony Pictures
Uscita: 17 novembre 2006
un film storico in chiave moderna.
Note: Una nota che mi piace sottolineare è stato il premio oscar vinto nel 2007 per i migliori costumi.
QUI trovi il Trailer, così ti fai un'idea di cosa è il film.

Trama:
Il film ritrae Maria Antonietta in una veste originale, la leggendaria regina adolescente figlia dell'imperatrice d'Austria, a soli 14 anni viene promessa al delfino di Francia e così l'ingenua ragazza arriva nella chiusa corte di Versailles. Giovane e poco compresa dai francesi, Maria Antonietta inizia a fare sfoggio di frivolezze e rimane chiusa in una vita di scandali e congiure di palazzo fino alla Rivoluzione francese, passando alla storia come la regina meno compresa dal popolo francese.

Lo consiglio ?!
Bhe decisamente si, deve essere visto, poi se piace o no quello è un gusto personale, ma deve essere assolutamente visto. A me è piaciuta la chiave moderna che la sceneggiatrice ha dato al personaggio centrale ovvero Maria Antonietta (la scelta di inserire un paio di converse durante una seduta di shopping, praticamente, ritrae la delfina come una ragazza moderna). Però oltre a questo ci sono alcune note negative, la storia trattata con una notevole superficialità, ho apprezzato che venisse raccontata una parte della vita della regina poco conosciuta, ma è trattata con una notevole superficialità non approfondisce nessun aspetto che sia stato positivo o negativo.
Una cosa che ovviamente è da apprezzare solo i costumi, il premio oscar conferma la bellezza che esprimono. Un'altra nota positiva è la colonna sonora, una miscela tra classico e moderno, che raccoglie in pieno tutto lo spirito con cui Sofia Coppola voleva raccontare la Regina di Francia. Il tono drammatico si ha alla fine del film, circa a 20 minuti dal finale, ritorna in scena la storia, con lo scoppio della rivoluzione che porta alla pellicola un tono cupo e drammatico. Il film si conclude con l'alba e l'addio di Maria Antonietta a tutto quello che fino a quel momento aveva conosciuto.
Per quanto riguarda la critica del mio professore, in poche parole lui ha suddiviso sostanzialmente il film in due parti, la prima arriva fino allo sfogo di Maria Antonietta dopo la nascita di un bambino che la riportava a rivalutare il suo ruolo soprattutto di moglie incapace di attirare il marito. In questa prima parte il professore ha voluto sottolineare la routine snervante a cui era sottoposta la regina, quelle azioni che compiute con ritualità entrano a far parte delle abitudini di vita.
La vita di corte era veramente cosi?
Nella seconda parte, segnata dall'assunzione del ruolo di regina di Francia, Maria Antonietta, viene sempre meno compresa e ripudiata dalla nobiltà, il mio professore ha voluto sottolineare il ruolo di Maria Antonietta. Piccola nota, in scienze sociali una delle principali temi è il ruolo, e come fa l'individuo ad assumere quel ruolo, in quanto solo gli altri ad autentificare il ruolo, la faccia, scelta dall'individuo. In questa seconda parte, Maria Antonietta viene tenuta a distanza, la nobiltà non riconosce il suo ruolo, la sua faccia, e questo porta lei a rifugiarsi nelle frivolezze.
Spero che queste ultime cose siano chiare, avevo proprio piacere nel raccontare anche a te le parole del mio professore, si sono in estasi per questa materia, e per questo professore. Tornando al film, sostanzialmente non è un documentario anche se parla di eventi storici, e questa è la bellezza di questo film. Film fuori dai tipici canoni, e forse per questo a me piace.
Tu lo hai visto? Conosci i film di Sofia Coppola? Se ti va di parlarmene scrivi, io non avevo mai visto nessun film di Sofia Coppola e sono molto felice di averlo fatto, a me è piaciuta.
BUONA NOTTE ETTORE, CO.

Nessun commento:

Posta un commento

Copyright © PALLE DI NEVE DI CO
Template by: La Creative Room